BOLLINO BLU: CHE COS'E'
Il bollino blu è un certificato che viene rilasciato da un tecnico specializzato autorizzato dal comune. E’ obbligatorio per ogni tipo di caldaia e serve per attestare il suo buon funzionamento sia dal punto di vista termico, che di sicurezza, di risparmio energetico e di inquinamento.

Il tecnico verificherà lo stato della tua caldaia, controllerà i fumi di scarico e la combustione interna della caldaia, pulirà il bruciatore e, se tutto è a posto, ti rilascerà un certificato di buon funzionamento, il cosiddetto bollino blu.

La revisione della caldaia deve essere effettuata per legge alla sua prima accensione, quindi quando è nuova e poi ogni tot anni a seconda del tipo di caldaia.

Bollino Blu

Nello specifico:
  • le caldaie di ogni tipo installate da più di 8 anni devono essere revisionate ogni 2 anni
  • le caldaie esterne o a camera stagna ( fino a 35 kW) installate da meno di 8 anni, devono essere revisionate ogni 4 anni
  • le caldaie a gas, le caldaie a legna e a pellet, a gasolio o gpl e le caldaie centralizzate
  • le caldaie condominiali devono essere revisionate obbligatoriamente ogni anno indipendentemente dall’anno di installazione
Ogni caldaia ha un suo libretto sul quale verranno annotate le revisioni effettuate, nel caso non si dovesse trovare il libretto, bisognerà richiederne uno nuovo. Il costo per la revisione dipenderà dalla zona e dalle eventuali riparazioni che serviranno per poter ottenere il rilascio del bollino blu.

Bollino Blu

Se la casa è in affitto, le spese per la revisione della caldaia spetteranno all’inquilino per le piccole manutenzioni ordinarie, la pulizia e il controllo dei fumi e al proprietario per interventi straordinari quali la sostituzione della caldaia e le spese per adeguamenti alle normative.
Il bollino blu non è obbligatorio per le caldaie che producono solo acqua calda. Se non si effettua la revisione obbligatoria della caldaia si incorrerà in multe che variano dai 500 ai 3000 Euro e a circa 500 Euro per mancanza del libretto.