CALDAIE
Oggi parliamo di caldaie.
Centro di assistenza

Quando si acquista una caldaia, oltre all’estetica e all'affidabilità della marca, bisogna verificare:
  • 1. Che ci sia un centro di assistenza di zona qualificato che garantisca un pronto intervento immediato. Quindi vi suggerisco di verificare su internet le recensioni ricevute dai vari centri di assistenza.
  • 2. Che ci sia uno scambiatore che non si intasi facilmente, quindi conviene farsi dare il modello dello scambiatore, inserirlo sul sito di amazon e leggerne la valutazione.
  • 3. Che abbia una pompa adeguata in base ai metri quadrati da riscaldare

Scambiatore
Il fabbisogno di calore specifico è un valore approssimativo che è fissato a 0,05 kW/m² ma ognuno di voi può usare un valore quanto più vicino alle proprie esigenze termiche:
  • 1. Una casa a bassissimo fabbisogno, quindi con un’ottima coibentazione, potrà usare un valore approssimativo di 0,03 kW/m²
  • 2. Abitazioni con un buon isolamento termico possono usare, per il calcolo del fabbisogno termico, un valore approssimativo di 0,05 kW/m²
  • 3. Case con un discreto isolamento termico possono usare un valore approssimativo di 0,08 kW/m² abitazioni con opere murarie datate, senza particolare isolamento termico, possono usare un valore approssimativo di 0,12 kW/m²
  • 4. La prima cosa da fare per scegliere la potenza della caldaia è calcolare il fabbisogno termico.
Pompa

Partendo da un appartamento da 75 m² con altezza dal soffitto di 2,70 m, si calcolano i m³ facendo una semplice moltiplicazione: 75 mq x 2,70 m = 202,5 m³
A questo punto bisognerà moltiplicare il volume della casa appena calcolato per uno dei coefficienti visti prima, ovviamente chi ha una casa costruita negli anni Ottanta, dovrà applicare il valore massimo pari a 0,12 kW/m²

Siamo felici di esserti stati utili e ci vediamo al prossimo consiglio.