I DEFLETTORI PER CONDIZIONATORI: COSA SONO E COME SCEGLIERLI
Tutti i condizionatori hanno un metodo per indirizzare l’aria piuttosto complesso: una finestra esterna che si regola e spinge l’aria verso l’alto o verso il basso e delle alette interne, divise in due sezioni, che servono a indirizzare l’aria frontalmente o di lato.

Deflettore

Purtroppo, non sempre il sistema funziona alla perfezione: le alette interne si possono bloccare, oppure il condizionatore potrebbe essere stato collocato erroneamente in una posizione non adatta, per esempio sopra al letto o sopra ad una scrivania e il getto d’aria fredda potrebbe risultare fastidioso, nonché poco salutare per le persone che ne dovrebbero godere. È in questo caso che, se non vuoi rinunciare al condizionatore, dovrai montare dei deflettori esterni.

COME SCEGLIERLI
Per prima cosa assicurati che la loro misura si adatti al tuo condizionatore oppure scegli tra:
Deflettori estensibili che hanno un ampio margine di adattamento e risolvono il problema degli elementi fuori standard. Alcuni modelli possiedono dei bracci di sostegno estensibili, che ti consentiranno di metterli più o meno vicini al condizionatore e regolare meglio la distribuzione dell’aria.
Deflettore a parete: se preferisci, non intaccare la superficie del condizionatore, puoi scegliere un deflettore a parete. Si tratta di strutture in plexiglass o policarbonato antigraffio e trasparente, la loro forma ad onda raccoglie il soffio del condizionatore e lo rivolge verso il soffitto. Non si possono regolare ma sono sicuramente più stabili di quelli con i bracci e si puliscono più facilmente anche dal basso.
Deflettori con bracci e aggancio a parete: se cerchi una soluzione per nascondere a vista il corpo. Sono facili da montare e la superficie non è in plastica rigida ma in stoffa sintetica colorata, che è possibile smontare e lavare in lavatrice, ed ha il pregio di trasformare il corpo del condizionatore in un elemento d’arredo.

Deflettore

Deflettori anti-condensa che si installano a muro con viti e tasselli. Sono realizzati con una doppia onda che serve ad evitare che sulla superficie si depositi la condensa creata dalle differenti temperature.