L'IRRIGAZIONE DEL GIARDINO


Irrigazione

L’impianto di irrigazione più semplice è quello effettuato con tubi flessibili collegati ad un rubinetto esterno, adatto a chi possiede un piccolo giardino. Comporta una modica spesa, ma necessita di tempo da dedicare al giardinaggio.

Per superfici più vaste si può optare invece per un impianto di superficie, con tubi a vista ed elettrovalvole per l’erogazione dell’acqua.

È il più adatto per i campi agricoli perché per i giardini privati dovrebbe essere rimosso per tagliare l’erba. L’impianto interrato, anch’esso di costo modesto, ha tubi non visibili, è dotato di irrigatori pop-up con testina mobile o fissa e valvole di drenaggio per prevenire i danni da gelate notturne; ha inoltre valvole di controllo idraulico o elettrico e sensori, con la possibilità di programmare gli orari e la durata dell’irrigazione.

Irrigazione

Infine per il vostro orto e per le piante da vaso, potete decidere per in impianto a goccia, con un programma a batteria collegato al rubinetto e piccoli tubi che si irradiano, mentre per le siepi e le aiuole di solito si utilizza un impianto di micro irrogazione.