WC: COME SCEGLIERE
In passato la scelta del wc era quasi obbligata: pochi modelli, poche soluzioni Ora le cose sono davvero cambiate e ci troviamo a dover decidere tra numerose opzioni prima di procedere all’acquisto del nostro wc.

Il materiale:
Per prima cosa potremo scegliere il materiale: il più utilizzato è la porcellana, che potrà essere più o meno pregiata per brillantezza e resistenza e garantire così delle superfici più facili da pulire, con una smaltatura che respinge i batteri e previene la formazione del calcare. La porcellana permetterà quindi di risparmiare nell’uso di detergenti aggressivi.

In alternativa, si potrà scegliere per wc in resina e vetro, naturalmente più economici ma con una qualità e durata molto inferiore.
I wc in acciaio, invece, sono usati principalmente in ambienti carcerari e ospedalieri e dunque non sono adatti ai bagni domestici.

wc

Tipologie:
Il WC può essere di due tipi: a terra, il più usato, che a sua volta potrà essere normale o a filo parete, e sospeso, bello esteticamente, che rende più facile la pulizia del pavimento e che permette di risparmiare per lo scarico la metà dell’acqua utilizzata per un wc a terra.

Per quanto riguarda la brida del wc, il bordo, quella tradizionale è chiusa e lascia uscire l’acqua da appositi fori allineati lungo il bordo. Oggi è possibile trovare anche wc senza brida,con un risciacquo molto più accurato che arriva anche nei punti più nascosti del vostro water; in questo caso dovrete però far installare un riduttore di pressione per evitare fuoriuscite di acqua.

wc

Potendo scegliere, il nostro consiglio è quello di non tralasciare i dettagli: curate il fissaggio, anche se può essere facilmente coperto da un copri-water, è sempre possibile optare per un fissaggio ben nascosto.
Inoltre, negli ultimi anni sono stati prodotti dei copri-sedili di nuova ideazione in polipropilene, ultrasottili e con la chiusura rallentata: da un punto di vista estetico fanno davvero la differenza!